Emissioni dirette e indirette da ricevute cartacee

Nella produzione di carta e cartone, la sola Germania emette in media circa 10 milioni di tonnellate di CO2 (Statista, 2020). Questo valore è stabile dal 2006, ma è difficile da conciliare con gli obiettivi ambiziosi della nuova legge sulla protezione del clima. La nuova edizione della legge ha nuovamente inasprito gli obiettivi di protezione del clima della Germania. Nel complesso, le emissioni di gas serra devono essere ridotte di 65% (rispetto al 1990) entro il 2030. Paradossalmente, ci sono disposizioni per come il Legge sull'obbligo di riscossione dei contantiche contraddice direttamente questo obiettivo.

 

21/06/2021, Cleverbon

direkte und indirekte Emissionen bei der Kassenbonherstellung

La legge sulla protezione del clima stabilisce comunque il passo per la decarbonizzazione della società e quindi soprattutto dell'industria manifatturiera. Queste aziende si trovano quindi di fronte alla sfida di ridurre drasticamente le loro emissioni. Tuttavia, prima che un piano strutturato per ridurre le emissioni possa essere messo in atto, le aziende devono prima affrontare la sfida di scoprire quanto sono alte le emissioni dell'azienda, perché: "Non puoi gestire ciò che puoi: Non si può gestire ciò che non si può misurare. SOKR supporta i suoi clienti nella registrazione delle loro emissioni e nello sviluppo di strategie per ridurre permanentemente le emissioni - sempre con un chiaro business case.

Calcola il tuo potenziale di risparmio di CO2 con il nostro calcolatore di emissioni:


Calcola ora il risparmio di CO2

Le emissioni di un'azienda sono definite dal Greenhouse Gas Protocol in 3 categorie, o scopi.

Cosa significa Scope 1 e cosa sono le emissioni dirette?

Lo scopo 1 descrive tutti Emissioni generate direttamente dall'interno di un'azienda. Questo può includere, per esempio, le emissioni dalla trasformazione chimica delle materie prime in carta termica (come base per le ricevute dei registratori di cassa) o le emissioni della flotta di camion di un'azienda.

Cos'è lo Scope 2 e cosa sono le emissioni indirette?

L'ambito 2 descrive tutti emissioni generate internamente in modo indiretto di un'azienda. Questo di solito include le emissioni che risultano dall'acquisto di fonti di energia derivate da combustibili fossili. Se il mix energetico di un'azienda per la produzione di carta termica come base per le ricevute del registratore di cassa, per esempio, è ottenuto da combustibili fossili, l'azienda è responsabile delle emissioni derivanti dalla produzione di energia.

Quali emissioni sono incluse nello Scope 3?

L'ambito 3 descrive tutti emissioni indirette nella catena del valore a monte e a valle di un'azienda. L'ambito 3 comprende la quota maggiore della struttura delle emissioni per la maggior parte delle aziende. Qui sono incluse tutte le emissioni che sorgono durante il trasporto dei beni acquistati alla propria azienda (catena del valore a monte) e la distribuzione del prodotto al cliente (catena del valore a valle). A causa delle catene di valore globali di molte aziende, ci sono lunghi percorsi di consegna di cui l'azienda deve anche rendere conto. Per esempio, se i rotoli per le ricevute dei registratori di cassa sono prodotti in Asia, spediti in Germania e infine consegnati a ristoranti o supermercati, le emissioni in tutti questi passaggi dovrebbero essere prese in considerazione nell'indagine.

Su quali basi si basano i calcoli di CO2?

Il calcolo delle emissioni si basa sui cosiddetti equivalenti di CO2. Gli equivalenti di CO2 indicano il rapporto tra il cosiddetto potenziale di riscaldamento globale di un gas a effetto serra e il gas a effetto serra più importante, l'anidride carbonica. Il metano, per esempio, corrisponde a un equivalente di CO2 di 25, perché ha un impatto di 25 volte maggiore sul riscaldamento del clima in 100 anni rispetto alla CO2.

Gli equivalenti di CO2 sono attribuiti a molte sostanze e prodotti da varie organizzazioni (per esempio l'Agenzia Federale dell'Ambiente) sulla base di studi scientifici. Sulla base dei dati principali di questi database, le emissioni totali per un'azienda in un periodo definito possono essere derivate di conseguenza. Poiché i dati sulle emissioni non possono essere raccolti direttamente per ragioni organizzative, la maggior parte dei calcoli si basa su stime.

Come possono le aziende gestire le loro emissioni?

C'è una regola empirica che la maggior parte delle strategie di emissione seguono: 

  1. Evitare - L'evitamento di attività commerciali che emettono gas a effetto serra quando sono condotte.
  2. Ridurre - L'aumento dell'efficienza energetica nella realizzazione di attività commerciali inevitabili.
  3. Compensare - La compensazione esterna delle emissioni di gas serra generate internamente dalle attività commerciali

Prima di tutto, le aziende dovrebbero assicurarsi di evitare del tutto le emissioni. Questa leva è di gran lunga la più importante, perché le emissioni che non vengono emesse in primo luogo hanno logicamente l'impronta di carbonio più bassa. la più positiva influenza sul clima

Soluzioni come Cleverbon permettono ai clienti di fare a meno delle loro ricevute cartacee digitalizzando la ricevuta, rendendo possibile non c'è domanda per la produzione dei rotoli di carta. L'intera catena di produzione con tutte le sue emissioni viene eliminata e deve solo essere compensata con la spesa dei gas serra prodotti durante lo sviluppo e la manutenzione del software. I risparmi sono quindi immensi.

Calcola ora il risparmio di CO2

Per le emissioni che non possono essere evitate, si dovrebbero prendere misure per assicurare che i processi esistenti siano resi più efficienti in termini di consumo energetico. Per esempio, un edificio aziendale potrebbe essere meglio isolato e quindi più efficiente dal punto di vista energetico. Infine, le emissioni inevitabili possono anche essere compensate con il budget di CO2 dell'azienda. Questo può essere fatto, per esempio, acquistando certificati GHG o sostenendo iniziative di riforestazione riconosciute a livello internazionale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER